Supercalcolo

Computational Aeroelasticity with CFD models


Abstract


Questo articolo fornisce una presentazione generale delle procedure numeriche che sono oggigiorno usate al Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale del Politecnico di Milano per la aeroelasticità computazionale mediante complessi modelli di Fluidodinamica Computazionale (CFD). Nell’articolo vengono a grandi linee descritti due principali programmi di ricerca: la progettazione di un sistema di soppressione di flutter per l’ala a freccia negativa del dimostratore aeroelastico X-DIA, la valutazione del flutter transonico e le analisi di aeroelasticità statica per aeromobili ad alta velocità. Entrambe le ricerche richiedono modelli di fluido complessi ed accurati, basati sulle equazioni di Eulero o Navier-Stokes, per studiare correttamente i fenomeni di Interazione Struttura-Fluido (FSI). Per il primo caso, al fine di definire correttamente l'efficacia delle superfici di controllo e i relativi effetti viscosi, sono richieste una accurata descrizione del carico di pressione e dei momenti di cerniera; per il secondo caso, al fine di superare in questo regime di velocità le lacune delle teorie classiche basate sul potenziale linearizzato, è necessario studiare l’influenza dell’onda d’urto sui meccanismi di flutter e sul campo di pressione.

Parole chiave


Computational Fluid Dynamics; Aeroelasticity; Unsteady Aerodynamics; Grid Motion.

Full Text

PDF

Riferimenti bibliografici



Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.


ISSN: 1120-2440

DOAJ content
Logo USPI

Associato all'Unione Stampa Periodica Italiana (USPI)